Wound Management

Le ferite nei cavalli sono purtroppo estremamente comuni e ogni proprietario di cavalli dovrebbe essere consapevole di come affrontarle. Mentre molte ferite sono piccole e richiedono poco più che la pulizia e il monitoraggio da vicino, alcune ferite dall’aspetto poco appariscente possono avere conseguenze molto più gravi di quanto potrebbe apparire prima.

Valutare la ferita

Se il cavallo è fuori nel campo, portarlo in cantiere o su una superficie dura dove la ferita non sta per diventare più contaminato. Se il cavallo è in difficoltà o nel dolore, non correre rischi cercando di esaminare il cavallo da soli; chiamare un veterinario che può sedare il cavallo al fine di valutare la ferita in modo sicuro. È importante trattenere e calmare il cavallo e arginare qualsiasi sanguinamento con pressione diretta e applicare una spessa medicazione gamgee / lint tenuta in posizione con una benda elastica. Valuta quanto è comodo il tuo cavallo; se è zoppo, chiama un veterinario.

Tipi di ferite

Esistono 4 tipi principali di ferite:

Ferite da puntura-queste possono sembrare piccole sulla superficie, ma potrebbero esserci danni significativi sotto la superficie della pelle. Questi possono essere complicati dall’infezione, poiché la contaminazione viene introdotta in profondità nella ferita. Spesso, la pelle guarisce prima del tessuto sottostante. Queste ferite dovrebbero essere pulite, lavate e incoraggiate a drenare e rimanere non garantite.

Ferite incise (affettare) – questi normalmente hanno bordi lisci e sono adatti per la riparazione mediante sutura, pinzatura o incollaggio.

Lacerazioni-ferite che di solito lasciano bordi frastagliati e possono causare danni ai tessuti molli sottostanti e infezioni. Queste ferite possono richiedere alcuni debridement (rimozione di tessuto danneggiato o corpi estranei) e sono spesso meglio gestiti come ferite aperte, a seconda della gravità e la posizione.

Abrasioni – queste sono generalmente ferite minori che richiedono la pulizia e possono essere trattate localmente.

Quali sono le ferite equine più comuni?

Le ferite più comuni si verificano sugli arti del cavallo e sono causate da oggetti estranei come recinzioni, cancelli, attrezzi agricoli e materiali da costruzione. Le ferite sugli arti distali (inferiori) dei cavalli possono essere particolarmente difficili da gestire a causa della cattiva circolazione, del movimento articolare e del minimo tessuto molle tra pelle e ossa. C’è anche sempre il rischio di contaminazione dall’ambiente. Il più piccolo taglio più innocuo o puntura ferita a volte può presentare un problema serio che può richiedere un intervento chirurgico. Al contrario, una ferita che inizialmente sembra grande e grave può richiedere poca attenzione veterinaria. Le lesioni agli occhi (lacrime delle palpebre, pus negli occhi, annebbiamento dell’occhio, il cavallo che tiene l’occhio chiuso) richiederanno un’immediata attenzione veterinaria.

Lavare accuratamente la ferita con acqua fredda. Questo aiuterà anche a ridurre qualsiasi gonfiore. Soluzioni antisettiche lievi come Hibiscrub sono spesso utilizzate per pulire i bordi della ferita, ma non le ferite profonde. Lavaggio abbondante o irrigazione della ferita laverà via detriti e organismi visibili e microscopici. La soluzione migliore per l’irrigazione è la soluzione salina sterile con o senza antisettici diluiti. Se puoi farlo in sicurezza senza ferire ulteriormente il cavallo o te stesso, ritaglia i capelli intorno alla ferita. Questo aiuterà a valutare la ferita e mantenerla pulita. I veterinari spesso somministrano Intrasite ® gel nella ferita prima del ritaglio per evitare di contaminare la ferita con i capelli. È importante assicurarsi che la ferita non coinvolga una cavità sinoviale-un’articolazione, una guaina tendinea o una borsa. Se la ferita è grande o profonda, chiamare il veterinario; potrebbe richiedere cuciture.

Se la ferita sembra semplice, sei sicuro che non sovrasta una struttura importante e il cavallo non è zoppo, puoi applicare una medicazione pulita. In caso di dubbio, chiedi al tuo veterinario di mostrarti come applicare una medicazione. Idealmente la medicazione deve essere applicata con una pressione costante, ma non troppo stretta in quanto ciò può causare gravi complicazioni come tendini piegati, costrizione dell’afflusso di sangue o limitazione del ritorno di sangue dall’area. Se è troppo sciolto, potrebbe non rimanere sul posto e potrebbe causare sfregamenti.

Per ferite oculari minori, pulire con acqua o una soluzione salina e applicare un impacco freddo se c’è gonfiore. Ferite oculari più gravi richiedono attenzione veterinaria.

Monitorare la ferita fino a quando non guarisce completamente. Se la ferita non sembra guarire bene o rapidamente, potrebbe esserci un problema di fondo più serio che impedisce la guarigione della ferita. Se il cavallo sembra essere sempre più zoppo, chiamare un veterinario; può essere più grave di quanto si pensava prima.

Consentire la ferita tempo per guarire se è grande, o se è ovviamente essere influenzato da esercizio-movimento ritarderà la guarigione della ferita, in modo che ci vorrà più tempo per guarire completamente che a sua volta aumenterà il costo di medicazione materiali ecc.

Quando chiamare un veterinario

  • Se la ferita è grande o profonda o se sanguina abbondantemente.
  • Se l’occhio è ferito – le lesioni agli occhi possono essere estremamente dolorose.
  • Se la ferita si trova vicino a una guaina articolare o tendinea. Le ferite che coinvolgono articolazioni o guaine tendinee richiedono un intervento chirurgico per lavare l’articolazione o la guaina con fluidi. Se pensi che sia vicino a una di queste strutture; è meglio essere sicuri che correre il rischio di un’infezione di lunga data in un’articolazione che può avere gravi conseguenze e sarà costosa da trattare. Se c’è una scarica chiara e appiccicosa proveniente dalla ferita, chiama immediatamente il tuo veterinario; potrebbe essere liquido sinoviale da un’articolazione o una guaina.
    Non fatevi ingannare nel pensare che la ferita non può coinvolgere un giunto, guaina o borsa come il vostro cavallo non è molto zoppo. Un punto importante con articolazioni settiche o guaine tendinee è che è comunemente il gonfiore (aumento della pressione intrasinoviale) all’interno dell’articolazione, guaina tendinea o borsa che causa zoppia. Pertanto, se c’è una ferita aperta che comunica con un’articolazione, ad esempio, il liquido fuoriuscirà e non ci sarà alcun gonfiore. Una volta che il rivestimento sinoviale si chiude, l’articolazione si gonfierà e l’aumento della pressione causerà la grave zoppia attesa con un’articolazione settica.
  • Se qualcosa è penetrato nella suola dello zoccolo. Segna il punto in cui un oggetto è penetrato nella suola per il veterinario da esplorare.
  • Se il tuo cavallo è zoppo, la ferita potrebbe coinvolgere un’articolazione o un’altra struttura importante che richiederà l’attenzione veterinaria. Ci possono anche essere danni all’osso sottostante che sarà molto più grave del piccolo taglio che un calcio lascia spesso sulla pelle.
  • Se il cavallo è stato preso a calci. Ci sono diverse aree sulle gambe dei cavalli che sono ricoperte da poco più di un sottile strato di pelle. Se un cavallo viene preso a calci in una di queste aree, potrebbe esserci una frattura dell’osso sottostante.
  • Se la zoppia peggiora.
  • Se la ferita non sta guarendo o peggiora.
  • Se’ carne orgogliosa ‘ appare all’interno o intorno alla ferita di guarigione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.