Pronuncia inglese

La lettera r dà origine a suoni molto diversi in spagnolo e inglese. Anche se l’inglese /r/ è relativamente facile da fare, è una fonte di problemi per molti non madrelingua, uno che troppo spesso si traduce in un forte accento straniero. Inoltre, c’è una certa confusione su quando il /r/ deve essere pronunciato e quando è silenzioso. Questo dipende principalmente dalla varietà di inglese che parli. Le due varietà più insegnate (inglese britannico e inglese americano) sono molto diverse in questo senso. Quindi, anche questo punto ha bisogno di chiarimenti.

Fortunatamente, se vogliamo risolvere tutti questi problemi, ci sono istruzioni molto chiare da seguire. Iniziamo ascoltando la differenza tra l’inglese / r /e i due diversi modi in cui lo spagnolo/ r / può essere pronunciato.

rose rosa aroma

arrange arreglar arengar

irritate irritar iris

race raza araña

più morro amor

r (post-alveolare, approssimante, doppiato)

controllo Ortografia: r (rosso, circa), rr (specchio, c’è da preoccuparsi), wr (scrivere, relitto, sbagliato), rh (rima)

Come si può vedere nelle registrazioni di cui sopra, c’è un mondo di differenza tra lo spagnolo e l’inglese /r/. Per capire la ragione di ciò, è importante rendersi conto che, mentre in spagnolo entrambi i tipi di /r/ sono chiaramente suoni consonanti, l’inglese /r/ è un approssimante, il che significa che ha una qualità simile alla vocale. Tieni a mente questa idea e ti aiuterà molto.

Per produrre correttamente un /r/ inglese, devi seguire due regole:

1. La lingua non tocca mai il palato. Quando si dice un r spagnolo la punta o la lingua tocca sempre il tetto della bocca. Se dici la parola spagnola corro, ci sono diversi tocchi ripetuti perché l’rr è prodotto come un trillo. Se dici coro la lingua tocca solo il palato una volta (questo movimento è chiamato un rubinetto). In inglese, d’altra parte, non esiste un tale contatto. L’aria scorre liberamente sulla lingua con pochissima ostruzione. Quindi, il consiglio più importante per produrre correttamente l’inglese / r / è questo: non toccare mai il palato con la punta della lingua.

2. La lingua è posta più indietro nella bocca. Anche il luogo dell’articolazione è diverso. In spagnolo la punta della lingua tocca la cresta alveolare, mentre in inglese la lingua è posta nella regione post-alveolare, un po ‘ più indietro nella bocca (ma non c’è contatto, come abbiamo appena detto). Inoltre, la punta della lingua è leggermente curva all’indietro.

Ora, impariamo come dire il / r/. Come ho detto prima, l’inglese / r / ha molto in comune con le vocali, quindi mi piace insegnarlo partendo da un suono vocalico molto noto: il /ːː / (se non te lo ricordi, puoi controllarlo qui).

Lo faremo in due passaggi:

  1. Dire un lungo /ːː/.
  2. Ad un certo punto, mentre stai ancora dicendo la /ːː/, alza un po ‘ la lingua, con la punta leggermente ricurva all’indietro. Ricordatevi di non toccare il palato. Deve suonare così:

Da /ɜː/ a /r/ (e poi, rose)

Ora, non perdere questo suono e dire parole come:

diritto raccogliere riso circa

naturalmente , la /r/ può essere insegnato da altri punti di partenza. Iniziamo da una r spagnola.

  1. Dì una r spagnola.
  2. Sposta la lingua all’indietro.
  3. Pronuncia la r inglese senza toccare il palato. Così:

Dallo spagnolo r all’inglese r (e poi, rotondo)

Ecco alcuni esempi di un madrelingua che pronuncia la /r/. Prestare attenzione al modo in cui dice le parole ruoli e specchiato.

I ruoli delle donne nella vita, nella vita politica, negli affari, tutto, sono assolutamente rispecchiati da ciò che vediamo nei cinema (Emma Thompson, BBC4).

Penso che la qualità vocalica dell’inglese / r / sia abbastanza chiara nella voce di Emma Thompson.

Ora dai un’occhiata a questa registrazione (di un caro amico o di lei, a proposito):

Questa definizione della ruminazione ossessiva su quello che sembra essere un singolo pezzo di prove di sbarramento (Kenneth Branagh, BBC4).

Come puoi vedere, la ruminazione/ r / in è un buon esempio di come questo suono viene pronunciato, ma la lettera r in appare è silenziosa. Perché? Questa domanda ci porta al punto successivo.

Quando si pronuncia la r? La pronuncia della lettera r si traduce in una divisione molto grande all’interno della lingua inglese: le varietà rhotic e le varietà non-rhotic.

Le varietà rotiche sono quelle in cui la lettera r è sempre pronunciata, ogni volta che appare nell’ortografia. Questo corrisponde principalmente al tipo di inglese parlato negli Stati Uniti, Scozia, Irlanda e Canada (anche se il tipo di r che usano non è necessariamente lo stesso; in realtà può essere molto diverso).

Le varietà non rotiche, d’altra parte, sono quelle in cui la lettera r viene pronunciata solo quando è seguita da una vocale, rimanendo in silenzio il resto delle volte. Ricorda che stiamo parlando di suoni, non di lettere. Pertanto, una lettera silenziosa come la e in più non conta: la r in più è seguita da una pausa, quindi non è pronunciata. Il non-rhotic la varietà è parlato in Inghilterra e in altri paesi come l’Australia e il Sud Africa.

Quindi, è interessante ricordare che in inglese britannico la r viene pronunciata solo quando è seguita da una vocale, mentre in inglese americano viene pronunciata in ogni occasione appare nell’ortografia.

Vediamo alcuni esempi:

suola in Non-rhotic (inglese Britannico) Rhotic (inglese Americano)

parola parola

mal di mal di

poltrona poltrona

Tu sei il mio incubo peggiore Tu sei il mio incubo peggiore

di seguito alcuni esempi di madrelingua inglese Britannico. Si noti che, quando la lettera r è seguita da una consonante o da una pausa, non è pronunciata (quei casi sono contrassegnati in rosso).

Sono i giovani che sembrano godere, altrettanto se non di più (Emma Thompson, BBC4).

Le pinne di un sigillo assomigliano alle nostre mani. Siamo tutti uguali (AS Byatt, BBC4).

Hollywood si è allontanata così lontano dai suoi primi giorni (Emma Thompson, BBC4).

Dobbiamo dire qualcosa, penso, su cosa sia brevemente il puritanesimo e perché sono lì (Simon Middleton, BBC4).

E ‘ una specie di sono cresciuto con il suo lavoro, e penso che ci fosse qualcosa che sembrava incredibilmente naturale parlare le sue parole (Keira Knightley, BBC4).

Ora dai un’occhiata a questo interessante esempio, in cui l’aggettivo comparativo rarer è pronunciato dallo scrittore Julian Barnes. La parola ha tre r, ma solo le prime due sono pronunciate. La qualità vocalica della r inglese è cristallina.

Perché lo dici? Beh, probabilmente perché è più raro (Rick Kleffel – Julian Barnes, KUSP).

Reintrodurre la r. Un punto molto importante da tenere a mente è che, ogni volta che una parola che termina con una r silenziosa è seguita da una parola che inizia con una vocale, la r viene reintrodotta. Quindi viene pronunciato e collegato al suono successivo. Per questo motivo si chiama linking r. Questo è un ottimo esempio:

there (silent r) there is is (linking r)

E qui puoi apprezzare questo processo (e anche ascoltare un paio di parole in cui r è silenzioso) nelle voci di madrelingua:

Ti senti più in in controllo? Ti senti meglio actresses attrice ora? (John Wilson, BBC4)

A volte non c’è risposta. Devi solo trovarlo (Jeremy Irons, BBC4).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.