L’albero della vita: Moringa Oleifera

Sì, è un albero altamente parlato come l’Albero della Vita o l’Albero dei Miracoli. La parola nepalese per esso è Sheetal Chini e Shobhaanjan o più comunemente Sahijan in hindi.

Curiosamente, questa pianta sembra aver vinto più consensi negli ultimi anni rispetto a qualsiasi altra specie di piante perenni verdi. “È come crescere multi-vitamine alla tua porta-passi’; “le sue foglie contengono livelli folli di nutrienti”; ” le foglie di moringa prevengono 300 malattie”; “le loro minuscole foglie hanno il potenziale per salvare la vita di milioni di persone sul nostro pianeta”– sono alcune delle citazioni che questo albero ha insaccato.

Originario del Nepal, dell’India e del Pakistan, sono anche conosciuti come alberi di rafano, ben oil tree, zogale o drumstick. Delle 13 specie diverse, la Moringa Oleifera è ampiamente e comunemente riconosciuta. Viene consumato sia come vegetale che come erba medicinale. Coltivate e mangiate estesamente in India, le foglie di moringa sono ampiamente vendute nelle Filippine come qualsiasi altra comune verdura a foglia verde.

Deciduo con fogliame sparso, gli alberi di moringa crescono ad altezze medie di 25 a 30 ft e prosperano nelle mid-hills, il Siwalik e il Tarai del Nepal. Gli alberi esili con rami cadenti portano bacchette come frutti (i baccelli sono lunghi dai venti ai cinquanta centimetri con i semi), piccoli fiori bianchi e foglie arrotondate, tutti i baccelli di consumo, i semi e le fioriture.

Sono stato colto di sorpresa quando un mio parente molto stretto mi ha scritto da West Palm Beach, Florida, USA che hanno un albero di moringa nel loro giardino e spesso mangiano le sue foglie e baccelli cucinati come curry nepalese. Ha anche rivelato che è molto facile da coltivare–non hai bisogno di una piantina da piantare. Tutto ciò che serve è il baccello o un ramo per trapiantarlo.

Moringa oleifera è disponibile in varie forme come estratti organici, capsule, polvere, tè e olio. La coltivazione estensiva di moringa olefeira è fatta a Kunathari, Surkhet nella zona di Bheri del Nepal medio-occidentale (clicca sul link per il video clip).

andare dall’Ayurveda, la Moringa oleifera, il nome Sanscrito, Shigru, è stato in uso nella medicina tradizionale in India per oltre 5.000 anni per il trattamento di disturbi come il diabete, malattie cardiache, anemia, artrite, malattie del fegato, problemi alle vie respiratorie, della pelle, problemi al fegato, la paralisi, la sterilità, reumatismi, disturbi digestivi e molti altri.

In India, è stata nominata “pianta dell’anno” nel 2008 dall’Istituto nazionale di salute e cura della famiglia. In Africa, è anche usato per il trattamento di ascite, polmonite e morsi velenosi.

Si dice che le foglie dell’albero della bacchetta siano anti-fungine, anti-virali, anti-abortive e fungano da agenti flocculanti e stimolanti. Le foglie, considerate più nutrienti dei baccelli, si dice che siano una ricca fonte di proteine, Vitamina B6, vitamina C, riboflavina e ferro.

Nel terzo mondo, è considerata un’erba economica ad alto potenziale per la sua resistenza alla siccità, una rapida crescita che non richiede alcuna cura e di gran lunga per le sue straordinarie qualità nutritive.

Valore alimentare

Anche pubblicizzato come un superfood, la prossima cosa su questo albero delle meraviglie potrebbe lasciarti grattarti la testa! Sono state fatte affermazioni che la ” Moringa olefeira confeziona sette volte la vitamina C delle arance, quattro volte il calcio del latte, tre volte il potassio delle banane e due volte la proteina dello yogurt.”Suono incredibile – piuttosto prenderlo con un grano di sale?

I baccelli e le foglie della bacchetta di moringa sono considerati un’ottima fonte di carotene, calcio, fosforo, acido ascorbico, flavonoidi e un tesoro di antiossidanti e di efficacia antinfiammatoria.

Valori nutrizionali

  • Proteine: si dice che le foglie di moringa (peso secco) contengano fino al 72-25, 29% di proteine (più alte di qualsiasi altra verdura verde).
  • Acidi grassi: 37-5, 75 per cento (peso secco)
  • Carboidrati: 37,98 per cento
  • Fibra alimentare: 13,7 per cento
  • Calcio: 870-3, 468 mg (per 100 gm secco)
  • Fosforo: 228-600 mg ( ” ” )
  • Magnesium: 300 mg (” ” )
  • Sodium: 50 mg ( ” ” )
  • Potassium: 300 mg ( ” ” )
  • Copper: 960-1,170 µg ( ” ” )
  • Manganese: 11.28 mg ( ” ” )
  • Zinc: 04 mg ( ” ” )
  • Iron: 105 mg ( ” ” )
  • Ash: 8.53-15.09 ( ” ” )
  • Phenolic content: 181.3–200.0 mg ( ” ” )
  • Phytate: 31.1 mg/g ( ” ” )
  • Oxalate: 4.1 mg/g ( ” ” )

Source: www.examine.com

Health benefits

Diabetes: Nel diabete di tipo II, l’ingestione orale di Moringa oleifera (esperimento fatto su topi) ha ridotto il livello di glucosio nel sangue di circa il 21 per cento e un calo del numero di HbA1c è stato rilevato dello 0,4 per cento.

La presenza di proteine insulino-simili (isolati proteici fogliari) nella moringa, quando provata su topi diabetici, ha contribuito a sviluppare una maggiore tolleranza al glucosio somministrato per via orale. Una riduzione significativa è stata riscontrata anche nei livelli di zucchero nelle urine e proteine nelle urine (micro-albumina). Ad alto contenuto di acido clorogenico (presente nel caffè), gli estratti di moringa sono considerati per aiutare a moderare i livelli di zucchero nel sangue.

” In uno studio, 30 donne hanno assunto sette grammi di polvere di foglie di moringa ogni giorno per tre mesi. Questo ha ridotto i livelli di zucchero nel sangue a digiuno del 13,5%”” (Fonte: www.healthline.com)

“L’alto contenuto di nutrienti nelle foglie è particolarmente benefico per le donne incinte e lo sviluppo infantile” (Nepal FAO, 2007).

Salute cardiovascolare: I vari antiossidanti, tra cui la quercetina, presenti in moringa aiutano a controllare il rischio di infarti e ictus. Si dice che le proprietà antinfiammatorie e antiossidanti della moringa inibiscano la perossidazione lipidica a salire nei tessuti del miocardio e quindi mantenere il cuore sano. L’assunzione adeguata e regolare di moringa, quindi, si dice che aiuti a mantenere il livello di ipertensione sotto controllo e frenare l’aumento del colesterolo LDL.

Polmoni: Si dice che i semi di moringa per le loro proprietà anti-piretiche avvantaggino la funzione polmonare e le infezioni del tratto respiratorio superiore, specialmente nei casi di bambini.

Deterrente contro il cancro: I composti bioattivi di niaziminina e isotiocianato presenti nelle foglie di moringa non solo aiutano a prevenire l’ispessimento delle arterie e inibiscono lo sviluppo dell’ipertensione polmonare, che se non trattata può portare a insufficienza cardiaca, ma si afferma anche che contribuisce in modo significativo al trattamento e alla prevenzione dei tumori pancreatici, gastrici, colorettali e al seno.

Reni: Le proprietà antiossidanti dell’estratto di foglie di moringa aiutano a neutralizzare le tossine ossidative presenti nei reni. Lo stress ossidativo acuto causato dalle tossine è associato ad aterosclerosi, cancro, diabete, artrite reumatoide, per citarne alcuni.

Allattamento: si dice che l’estratto di foglie di Moringa oleifera sia galattogogo. Durante il periodo post-partum delle donne, l’assunzione di questo estratto sembra aumentare significativamente la produzione di latte dal 31% al 165%.

I benefici per la salute di questo meraviglioso albero sembrano essere senza limiti. Oltre a tutta la bontà discussa sopra, si dice che l’assunzione regolare di moringa aiuti ulteriormente:

  • combattere la tossicità dell’arsenico
  • aiutare ad alleviare la malattia di Alzheimer
  • protezione del fegato
  • la purificazione dell’acqua
  • aiutare ad alleviare i sintomi di asma e asma bronchiale
  • rafforzare il sistema immunitario
  • migliorare il sesso libido negli uomini (popolare in Tamil Nadu, India)

Premessa

Se mangiato in grandi quantità, la moringa foglie, baccelli o estratti possono avere effetti negativi, come il mal di stomaco, distensione gassosa, bruciore di stomaco e diarrea. I semi di moringa hanno un certo livello di tossicità, quindi si consiglia di assumere solo 3 o 5 semi al giorno.

Così com’è, la regola empirica per coloro che non l’hanno mai provato prima è “misura e moderazione” prima di lavorare i prodotti Moringa olefeira nel tuo piano alimentare.

Moringa in Nepal

La coltivazione della Moringa oleifera in Nepal come appare è in uno “stadio rudimentale di evoluzione”. La coltivazione di questo “albero per la vita” sembra letteralmente zero. Negli ultimi anni, una manciata di imprenditori, tuttavia, è stata coinvolta nella sua piantagione.

Un signore di Butwal, Hari Prasad Bhattarai, è stato sulla coltivazione della moringa e gestisce una fattoria a Rupandehi, Butwal dal 2009. “Elaboriamo anche le foglie di moringa e produciamo tè e polvere biologici di moringa”, mi ha detto.

Allo stesso modo, un altro imprenditore di Butwal, il dottor Yagyamurti Bhattarai, ha preso la piantagione di moringa da un paio d’anni. “La polvere secca di foglie di moringa che ho inviato in Giappone è stata approvata e non vedo l’ora di ricevere un ordine sostanziale molto presto”, il dottor Yagyamurti ha condiviso il suo entusiasmo con questo scriba al telefono.”

Se sei interessato ad acquistare prodotti Moringa oleifera prova questi punti vendita: Swabalamban Vikas Co., Baluwatar, Kathmandu (01-4441170) o semplicemente accedere hamrobazar.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.