Cosa posso fare quando mio figlio si rifiuta di andare a scuola?

Se sei un genitore, è quasi inevitabile che ti troverai di fronte a tuo figlio che non vuole andare a scuola ad un certo punto. In molti casi, un bambino si rifiuterà completamente di andare a scuola.

Molti genitori rispondono al rifiuto del loro bambino di frequentare la scuola urlando, urlando e portando via tutto.

Altri genitori si logorano dal loro bambino e semplicemente si arrendono. Molti genitori di adolescenti lasceranno che il loro bambino diventi truant. Hanno raggiunto la fine del loro spirito e non possono andare oltre.

Identificare il problema

La cosa più importante da fare se il bambino si rifiuta di andare a scuola è identificare il problema sottostante. È il carico di lavoro, la pressione dei pari o il modo di far fronte a tuo figlio? Guarda attentamente la situazione di tuo figlio. Ha bisogno di più sonno? C’è un problema sociale?

Nella mia esperienza, la maggior parte dei bambini che si rifiutano di andare a scuola rientrano in una o più di queste quattro categorie:

  1. Bullismo: i bambini che sono vittime di bullismo o coloro che hanno difficoltà ad andare d’accordo con i coetanei.
  2. Accademici: bambini che lottano accademicamente, che sono annoiati o per i quali i compiti scolastici sono diventati un’esperienza molto negativa.
  3. Comportamento: Bambini che hanno problemi con l’autorità e seguendo le regole.
  4. Ansia: I bambini che hanno difficoltà a far fronte con l’ansia. Ciò include l’ansia da separazione (di solito nei bambini più piccoli) e l’ansia per i test, i coetanei e persino per ciò che sta accadendo a casa.

Nota: Se sospetti che tuo figlio stia lottando con ansia o depressione, è importante consultare un medico o un professionista della salute mentale per supporto e direzione. Psychology Today è il sito principale su cui i terapeuti elencano i loro servizi e dovresti essere in grado di trovarne molti nella tua zona.

A volte, evitare la scuola è uno dei primi segni che tuo figlio è vittima di bullismo, quindi assicurati di indagare su questa possibilità. Ed essere consapevoli del fatto che molti bambini sono in imbarazzo ad ammettere che sono stati vittime di bullismo e non può dire.

Infine, molti bambini resistono alla struttura e hanno difficoltà con l’autorità. Non andare a scuola diventa solo un altro modo di agire per loro.

Offri GRATUITAMENTE ai genitori il piano di genitorialità personale

Concentrati sull’insegnare al tuo bambino le capacità di problem Solving

Il rifiuto di un bambino di andare a scuola è il suo modo di risolvere un problema che è reale per lui. In altre parole, cerca di risolvere i problemi di bullismo, accademici, autorità o ansia rifiutandosi di andare a scuola.

Sfortunatamente-e lo vediamo più e più volte con alcuni bambini-il modo in cui risolvono i problemi li mette ancora più nei guai. In effetti, rifiutarsi di andare a scuola crea una serie di nuovi problemi per tuo figlio. Pertanto, è necessario aiutare il bambino a sviluppare migliori capacità di problem solving in modo che quando sorgono problemi, il bambino sarà in grado di risolverli con successo.

La verità è che milioni di adulti si alzano e vanno al lavoro ogni giorno. Gli adulti maturi hanno risolto il problema fondamentale ma importante di andare a lavorare in modo affidabile. Hanno sviluppato mature capacità di problem solving che li aiutano a funzionare con successo nel mondo reale.

Come genitori, devi essere in grado di dire a tuo figlio che è sua responsabilità andare a scuola. Imparare ad accettare questa responsabilità fa parte del processo di risoluzione dei problemi. Devi dire:

” Devi andare a scuola anche quando non vuoi. E ‘una tua responsabilita’. Non si tratta dei tuoi desideri, è una tua responsabilità.”

A proposito, non cercare di avere una discussione seria al mattino sul problema di alzarsi con un bambino che non si alza. Non è il momento per loro di imparare nuove abilità perché sono troppo impegnati a giustificare le loro scuse e combattere con te. Anziché, avere una discussione problem-solving più tardi, quando entrambi sono calmi.

Advertisement for Empowering Parents Total Transformation Online Package

Si tratta di motivazione e conseguenze (proprio come con gli adulti)

Quando guardiamo le capacità di problem solving degli adulti, due cose spiccano: motivazione e conseguenze.

La motivazione è perché gli adulti devono andare a lavorare. Gli adulti devono sfamare le loro famiglie e devono sfamare se stessi. Lavorano sodo per avere una bella macchina, bei vestiti, o per uscire di notte. Queste sono le motivazioni.

Le conseguenze sono che perdono il lavoro se non si alzano e vanno al lavoro. Nel corso del tempo, se perdono troppi posti di lavoro, finiscono nei guai socialmente ed economicamente.

La stessa motivazione e le stesse conseguenze si applicano a tuo figlio quando non vuole andare a scuola. E ora devi insegnarglielo. Puoi lavorare sulla motivazione usando un sistema di ricompensa. Puoi dire a tuo figlio:

” Se ti alzi in tempo, sarai in grado di rimanere sveglio fino alle 9 di sera Sarai in grado di ascoltare la tua musica dopo essere andato a dormire per aiutarti ad andare a dormire. Oppure, se ti alzi in tempo, puoi avere un’ora nella tua stanza per rilassarti e non dovrai avere le luci spente prima di coricarsi.”

In ogni momento, i genitori dovrebbero connettersi alzarsi per la scuola in tempo con buoni voti e buone prestazioni. E lodare il tuo bambino quando si alza in tempo con successo. Una cosa che un genitore potrebbe dire a un bambino è:

“Mi piace che ti alzi in tempo al mattino. Hai mai voglia di non alzarti? Cosa ti dici quando non hai voglia di alzarti?”

Quando coinvolgi con calma tuo figlio impari come pensa tuo figlio e come risolve o non risolve il problema.

Dare conseguenze può essere altrettanto semplice. La chiave è evitare di entrare in una lotta di potere con il bambino e iniziare a usare le conseguenze in tenera età quando il bambino resiste prima di andare a scuola.

A volte, le conseguenze implicano trattenere qualcosa, come non lasciare che il bambino rimanga sveglio più tardi. Altre volte, le conseguenze implicano far rispettare qualcosa. Ad esempio, puoi dire a tuo figlio:

“Non ti sei alzato in tempo per tutta la settimana, quindi per la prossima settimana, l’ora di andare a dormire è un’ora prima. Se riesci ad alzarti in tempo per tutta la prossima settimana, allora possiamo parlare di te che torni al programma che avevamo prima. Devi solo dimostrarmi che puoi farcela.”

Se il vostro bambino ha un problema con alzarsi la mattina, YouTube, videogiochi, e altri tempi di elettronica dovrebbe essere trattenuto o limitato pure.

Ci sono conseguenze nel non soddisfare le responsabilità nel mondo, e questo dovrebbe iniziare quando sei un bambino. E conoscere la differenza tra conseguenze e punizioni. Le giuste conseguenze in realtà motivano il bambino a un buon comportamento. Ti rimettono in controllo e insegnano a tuo figlio come risolvere i problemi, dando a tuo figlio le abilità necessarie per essere un adulto di successo. Le punizioni, al contrario, creano animosità e sono inefficaci nel cambiare comportamento.

Leggi il mio articolo Come dare ai bambini conseguenze che funzionano per mostrarti come progettare una conseguenza efficace.

Consenti al tuo bambino di affrontare conseguenze naturali

Consenti al tuo bambino di affrontare conseguenze naturali. Le conseguenze naturali sono quelle imposte dalla scuola e dalla società, non solo dalla famiglia. Ad esempio, va bene lasciare che tuo figlio sia in ritardo e affronti le conseguenze della scuola. Scrivi una nota dicendo: “Non si alzava dal letto, per favore la consideri responsabile per il suo ritardo.”

Il bambino può ottenere la detenzione. O potrebbe fallire una lezione. Lasciala fare a lei. Non dovresti proteggere i tuoi figli dalle conseguenze naturali delle loro azioni.

Ho conosciuto molti giovani che sono tornati a scuola per ottenere GEDS, diplomi scolastici notturni, certificati scolastici commerciali e lauree dopo aver fallito la scuola. I genitori dovrebbero lavorare per accettare che, come i bambini diventano adolescenti e giovani adulti, la responsabilità, la responsabilità, e le conseguenze sociali cadono più ai vostri figli che a voi.

Contenuto correlato: quando dovresti lasciare che tuo figlio fallisca: I benefici delle conseguenze naturali

Impostare limiti e tenere il bambino responsabile

I genitori di bambini che resistono andare a scuola hanno bisogno di prendere in considerazione un nuovo modo di comunicare con i loro figli e un nuovo approccio alla responsabilità in casa.

Chiediti: “Mio figlio mi resiste sulla maggior parte delle cose che gli chiedo di fare? Non adempie coerentemente alle responsabilità affidate in casa? Ha accesso abbastanza illimitato a cose come videogiochi e giochi per computer?”

Se la risposta è sì, allora avete bisogno di impostare limiti fermi e creare una cultura di responsabilità nella vostra casa. E potrebbe essere necessario sviluppare un modo completamente nuovo di comunicare con tuo figlio. Troppo spesso in queste situazioni, il bambino tira il genitore in una discussione accesa.

Non lasciare che tuo figlio ti trascini in Argomenti

Quando discuti con tuo figlio, diventi uguale a lei, e questo non è efficace nel risolvere il problema. I genitori devono imparare a non frequentare ogni argomento a cui il loro bambino li invita.

Se hai mai ottenuto un biglietto per eccesso di velocità, sai che la polizia non urla e urla e discute con te sulla tua velocità. Piuttosto, con calma e autorevolezza ti scrivono il biglietto e ti mandano sulla tua strada.

Dovrebbe essere lo stesso con tuo figlio che non andrà a scuola. Applicare con calma le conseguenze e offrire di aiutarli a imparare a risolvere il problema di arrivare a scuola in tempo.

Ulteriori informazioni sulle leggi assenteismo

Educare se stessi circa le leggi assenteismo locali. Il modo in cui l’assenteismo è definito e gestito può variare da località a località. Molti genitori temono di dover pagare multe salate per l’assenteismo del figlio, ma non è sempre così. Ci sono ancora aree che si concentrano sul tenere i bambini responsabili.

Non date per scontato che si sa cosa potrebbe accadere con le leggi assenteismo nella vostra zona. Piuttosto, parla con la persona che gestisce i problemi di frequenza nella tua scuola o chiama la divisione giustizia minorile presso il tribunale locale. Una volta che avete conoscenza del sistema nella vostra zona, è possibile prendere decisioni informate. Potrebbero anche essere in grado di fare riferimento a supporti locali appropriati.

Inoltre, tieni un registro per te stesso delle assenze di tuo figlio. Se devi spiegare la tua situazione a qualcuno, un registro completo delle assenze di tuo figlio, dei motivi di assenza e della tua risposta ti aiuterà enormemente.

Contattare la scuola ogni volta che il bambino è assente è un’altra mossa saggia. Fai sapere alla scuola quando tuo figlio è malato e quando si rifiuta di andare a scuola. E non mentire per coprire tuo figlio.

Conclusione

Come genitore, fai il meglio che puoi e poi accetta ciò su cui non hai controllo. I genitori possono spesso sentirsi soli nel trattare con questi tipi di comportamenti di lotta di potere in casa.

Francamente, in molti casi, sono soli. La cultura giovanile—e molti dei professionisti che hanno acquistato nella cultura giovanile-promuove il concetto che i bambini non dovrebbero essere ritenuti responsabili per non soddisfare le loro responsabilità. Promuovono e premiano invece il cappuccio della vittima.

A mio parere, genitori e professionisti stanno facendo ai bambini un grave disservizio non ritenendoli responsabili. La verità è che i bambini che sono ritenuti responsabili si comportano meglio, ei bambini che si comportano meglio sono più felici e meglio attrezzati per avere successo da adulti.

E capire che il cambiamento non è un processo notturno. È improbabile che tuo figlio faccia una svolta completa e inizi a gradire—o addirittura a tollerare-la scuola nel breve periodo. Inizia dove il tuo bambino è in questo momento e aumenta gradualmente le tue aspettative nel tempo fino a quando non hai raggiunto il tuo obiettivo. Siate pazienti e il check-in con la scuola spesso.

Contenuto correlato:
Recitare a scuola: Quando tuo figlio è il piantagrane di classe
“Mio figlio si rifiuta di fare i compiti” – Come fermare la lotta notturna sul lavoro scolastico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.