Aumento del gluteo

Impianto gluteo

Le protesi al silicone vengono inserite nel piano subfasciale (sotto la fascia) del muscolo gluteo o inserite per via intramuscolare (all’interno del muscolo). Gli impianti nel piano subfasciale hanno i benefici di ovviare alla necessità di dissezione muscolare e riduce significativamente il rischio di ferire il nervo sciatico, (che può causare dolore neuropatico e disfunzione dei muscoli situati sul retro della coscia e della parte inferiore della gamba). Lo svantaggio di questo metodo è che il piano subfasciale non è profondo come il piano intramuscolare, rendendo il contorno dell’impianto più prominente.

I benefici del piano intramuscolare includono la spessa copertura muscolare che il muscolo gluteo massimo bisecato (sezionato a metà) fornisce sull’impianto siliconico, conferendo un contorno naturale. L’inconveniente di questo metodo è che il piano intramuscolare richiede al chirurgo di bisettare il muscolo grande gluteo, che allunga il recupero e aumenta il rischio di recidere permanentemente i nervi che innervano questo muscolo. La lesione del nervo può causare la paralisi del muscolo grande gluteo e la successiva atrofia (restringimento muscolare), creando asimmetria e disfunzione muscolare. Gli impianti sono in silicone e sono rotondi o ovali. Inoltre sono disponibili in diverse dimensioni che vanno da 200-500 mL. La dimensione e la forma ideali saranno selezionate in base alle dimensioni del bacino, all’altezza e al grado di aumento desiderato. Tutte le opzioni saranno discusse con il tuo chirurgo plastico e verrà creato un piano chirurgico personalizzato per abbinare la tua anatomia esistente e i tuoi obiettivi estetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.