At-will occupazione e le leggi di terminazione illecito in Virginia

Quando un datore di lavoro prevede di licenziare un dipendente, è importante assicurarsi che lo scarico non viola nessuno dei diritti del dipendente prima di seguire attraverso con esso. In caso contrario, potrebbe essere considerata una risoluzione illecita. A causa della dottrina dell’occupazione a volontà, l’azienda è libera di separarsi dal lavoratore senza dover fornire un motivo o un preavviso nella maggior parte dei casi. Tuttavia, ci sono eccezioni statali e federali alla legge, e se un dipendente può dimostrare che uno di questi si applica, la società può essere al centro di un’azione legale. Capire quando un’eccezione può essere rilevante può essere utile ai datori di lavoro quando si pianifica un licenziamento o un licenziamento.

At-will Occupazione in Virginia

Perché Virginia ha uno statuto employment-at-will, la maggior parte dei posti di lavoro nello stato non consentono ai dipendenti di contestare uno scarico. Pertanto, i dipendenti a volontà sono soggetti alle esigenze dell’azienda e potrebbero essere lasciati andare in qualsiasi momento senza preavviso.

Risoluzione illecita in Virginia

Lo stato riconosce alcune eccezioni all’occupazione a volontà e violare una di queste costituisce una risoluzione illecita. Ad esempio, un datore di lavoro non può ignorare i termini di un contratto di lavoro o vendicarsi contro un dipendente che ha segnalato condizioni di lavoro non sicure alla US Occupational Safety and Health Administration. Ci sono leggi federali e statali che impediscono ai dipendenti di essere licenziati a causa della discriminazione, pure.

Violazione del contratto: In Virginia, un contratto di lavoro deve affrontare specificamente le condizioni che possono portare alla risoluzione. Molte aziende hanno manuali o politiche dei dipendenti che delineano quali attività sono motivo di licenziamento. Sebbene questi possano sembrare implicare l’esistenza di un contratto, in genere non costituiscono un’eccezione all’occupazione a volontà, quindi agire in contrasto con questi non è una violazione del contratto.

I sindacati hanno spesso accordi di contrattazione collettiva che impediscono ai dipendenti che sono membri di essere terminati senza causa. Questi di solito descrivono le circostanze che potrebbero portare alla dimissione, ma in genere forniscono anche ai dipendenti l’opportunità di correggere i problemi ed evitare di perdere il posto di lavoro.

Alcune aziende negoziano contratti con singoli dipendenti, e questi spesso hanno termini che si occupano di risoluzione. Questi sono raramente offerti ai lavoratori di basso livello. Invece, tendono ad essere offerti ai dirigenti.

Discriminazione: Le persone che lavorano per aziende con meno di 15 dipendenti non sono protette dalla legge federale che vieta la terminazione in base allo status di cittadinanza, origine nazionale, colore, razza, sesso, informazioni genetiche, religione, disabilità o gravidanza. Tuttavia, la legge antidiscriminazione della Virginia ha termini diversi. Le aziende che impiegano tra i sei ei 15 lavoratori non possono licenziare i dipendenti per nessuno dei tratti sopra protetti tranne lo stato di cittadinanza, e la Virginia non consente discriminazioni basate sullo stato civile.

Rappresaglia: La ritorsione è un’azione punitiva contro un dipendente che ha svolto un’attività legalmente protetta e, nella maggior parte dei casi, è considerata una risoluzione illecita. Ad esempio, un datore di lavoro non può licenziare un lavoratore che registra un reclamo di violazione della sicurezza con OSHA o file per i benefici di compensazione dei lavoratori. I dipendenti agiscono anche nei loro diritti se protestano contro una violazione del salario minimo dello stato o delle leggi sul lavoro minorile, tra gli altri.

Politica pubblica: a volte ai dipendenti vengono concessi diritti basati sulle politiche pubbliche della Virginia. Questi si riferiscono a leggi statali che proteggono gli interessi pubblici, come la sicurezza, la salute, i diritti di proprietà e le libertà personali. Esempi di azioni protette basate sull’ordine pubblico includono la segnalazione per dovere di giuria o il rifiuto di impegnarsi in attività illegali.

Un altro esempio riguarda le leggi sui titoli della Virginia, che forniscono agli azionisti il diritto di voto sulle questioni aziendali alle riunioni. Un datore di lavoro non può licenziare un dipendente per l’esercizio di questo diritto o per protestare contro la violazione del diritto.

Lo scarico di ritorsione non è trattato allo stesso modo dello scarico illecito dalla Corte Suprema della Virginia. Quando i reclami sono basati su politiche che sono implicite da uno statuto piuttosto che specificamente dichiarato, la Corte è meno propensi a pronunciarsi a favore del dipendente che file l’azione.

Disclaimer legale

Il contenuto del nostro sito web ha solo lo scopo di fornire informazioni generali e non è una consulenza legale. Facciamo del nostro meglio per assicurarci che le informazioni siano accurate, ma non possiamo garantirle. Non fare affidamento sul contenuto come consulenza legale. Per assistenza con problemi legali o per una richiesta legale si prega di contattare l’avvocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.